Cistite in gravidanza

All’inizio della gravidanza lo stimolo ad urinare e’ molto più frequente del normale (col tempo tornerà nei limiti per poi aumentare di nuovo al termine della gestazione).

Si potrebbe erroneamente pensare che in questi casi si debba ridurre l’introduzione di liquidi, in realtà, e’ meglio continuare a bere almeno 1 litro e mezzo d’acqua al giorno, per evitare una concentrazione urinaria che porterebbe a formicolii ed eventuali infezioni delle vie urinarie.

Se si hanno i sintomi occorre rivolgersi al proprio medico e sottoporsi all’esame dell’urinocultura, il che permette di individuare precisamente di quale batterio si tratta e si può utilizzare l’antibiotico più efficace possibile.

Moltissime donne presentano i dolori dopo aver avuto un rapporto sessuale, ed, a tal proposito, occorrerebbe urinare sempre dopo detto rapporto, in modo da pulire le vie urinarie.

La donna in gravidanza può avere gli stessi sintomi dolorosi e può presentare frequentemente una cistite, anche perché i mutamenti ormonali in corso ed il feto in crescita provocano un aumento della frequenza delle minzioni.

La procedura in gravidanza per affrontare il problema è la stessa di quando non si è gravide, ovvero occorre l’urinocultura e antibiotici mirati (però solo quelli compatibili con lo stato di gravidanza).

Rivolgetevi con fiducia e tranquillità al vostro ginecologo, la cistite deve essere curata e, per fortuna, è possibile farlo.

Trascurare una cistite in corso può essere causa di gravi problemi, i germi che si trovano nelle basse vie urinarie, possono risalire verso i reni e causare febbre alta e forti dolori dei lombi.

Non curatevi da sole, sulla base di consigli delle amiche o facendo riferimento a medicinali che avevate già assunto quando non eravate in gravidanza. Qualsiasi antibiotico potrebbe in primis danneggiare il feto e in secondo luogo potrebbe mascherare il germe che e’ causa della vostra cistite.

Alcune buone regole nell’alimentazione possono essere utili per acidificare le urine e prevenire la cistite:

  1. aumentate l’apporto di riso, uova, pane, lenticchie
  2. evitate le spezie
  3. limitate al massimo l’uso di cipolla e aglio
  4. non mangiate asparagi
  5. bevete molti liquidi: acqua, tisane, infusi di timo e menta e se possibile succo di mirtillo

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *